Come aggiornare Whatsapp?

Come aggiornare Whatsapp

Hai difficoltà nel trovare l’ultima versione di WhatsApp disponibile?

Non preoccuparti, in quanto ti sarà sufficiente seguire qualche piccolo consiglio per aggiornare il tuo dispositivo portatile.

Non hai grande dimestichezza con smartphone e tablet?

Ricordati che la procedura di aggiornamento, pur differenziandosi leggermente a seconda del sistema operativo presente, è piuttosto semplice.

Inoltre, ti verrà richiesto solamente qualche minuto del tuo tempo per portarla a termine.
La cosa più importante è non rinunciare agli aggiornamenti.
Questi ultimi, infatti, si pongono come obiettivo quello di correggere eventuali errori, oltre mettere a disposizione delle nuove funzionalità.

Aggiornamento Whatsapp Android

Hai intenzione di effettuare un aggiornamento sul tuo dispositivo Android?
Non dovrai fare altro che entrare in Play Store, selezionare l’App desiderata dai risultati della ricerca e cliccare su “Aggiorna” (lo troverai nella schermata che si apre).

Esiste anche un metodo alternativo, che vede come protagonista il menu “Impostazioni”.
Da qui dovrai scegliere “Le mie App e i miei giochi del Play Store”. Successivamente, darai il via all’installazione degli aggiornamenti in sospeso tramite il pulsante “Aggiorna tutto”.

Aggiornamento Whatsapp Ios (Iphone)

Solitamente, l’aggiornamento Whatsapp per dispositivi che si affidano a iOS, iPhone in primis, è ancora più immediato e intuitivo.

Oltretutto, il relativo processo si caratterizza per una presenza ancora più ridotta di errori rispetto ad Android.

Qualora Whatsapp non dovesse aggiornarsi in modo automatico, quanto avvenuto potrebbe essere una conseguenza della disattivazione del download degli aggiornamenti automatici.

In tal caso entra nel menu “impostazioni”, seleziona in sequenza “iTunes Store” e “App Store”. Sposta la levetta relativa ad “Aggiornamenti” su “ON”.

Occorrerà anche una seconda operazione, ossia verificare che l’opzione denominata “Utilizza dati cellulari” si trovi su “OFF”.
Questo ti permetterà di effettuare il download degli aggiornamenti senza consumare la rete dati, ma unicamente sfruttando il Wi-Fi.

Possibili errori di aggiornamento

Sono soprattutto i possessori di smartphone e tablet Android ad andare incontro a problematiche che impediscono di aggiornare Whatsapp, come altre applicazioni.

Molte di tali difficoltà sono da far risalire ai servizi di sistema (come “Google Services Framework” e “Play Store”).

Per tornare ad una condizione di normalità dovrai procedere a un parziale reset.

Entra in “Impostazioni” (lo farai cliccando sull’icona a forma di ingranaggio, situata nella schermata che presenta tutte le app del tuo smarthpone), seleziona “Applicazioni” dal nuovo menu, quindi la scheda “Tutte”, posizionata in alto.

In mancanza della scheda troverai al suo posto (in alto a destra) un altro bottone.

Clicca per assistere all’apertura di un nuovo riquadro, dal quale selezionare “Mostra sistema”.
A questo punto scegli l’icona “Google Services Framework” e pigia su “Cancella cache”, “Cancella dati” e “Termina”.

Ora dovrai effettuare la stessa operazione nei confronti di “Google Play”, selezionando la relativa icona e procedendo come appena indicato.

Terminato il tutto riavvia il dispositivo.

Se il tuo smartphone presenta una versione molto recente di Android, troverai i pulsanti da utilizzare per cancellare sia la cache che i dati nel sotto-menu “Memoria”.

Che fare se appare la scritta “il tuo dispositivo non è compatibile con questa versione”

Fatto salvo quanto indicato finora potrebbe accadere che, nel tentativo di aggiornare Whatsapp, appaia una scritta che indica come il tuo dispositivo non sia “compatibile con questa versione”.

Un dispositivo Android, ad esempio, per riuscire a supportare un determinato aggiornamento, deve soddisfare alcuni requisiti.

In particolare, è richiesta una versione minima del sistema operativo utilizzato.
Controlla di avere i requisiti richiesti e buon aggiornamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>