Orologi da parete digitali radiocontrollati: come funzionano

Orologio da parete digitale radiocontrollato

Orologio Radiocontrollato: cosa significa?

Avrai notato varie volte che alcuni orologi, che siano da polso o da parete, presentano la dicitura “Wave ceptor radio controlled” o semplicemente “Radiocontrollato” e che, in molti casi, non mostrano i classici pulsanti adibiti alla regolazione dell’orario.

Ma ti sei mai chiesto cosa voglia dire?

Semplice: l’orologio radiocontrollato basa il proprio funzionamento su un controllo a distanza che interagisce con una componente radio in AM, la quale riceve il segnale e lo trasmette all’orologio integrato. Quest’ultimo lo decodifica e aggiorna in questo modo l’orario sull’apparecchio.

Sull’intero pianeta sono presenti 4 stazioni radio che si occupano di trasmettere nell’etere tali segnali e di garantire la perfetta regolazione di questi orologi, grazie all’ora generata da un precisissimo orologio atomico.

L’emittente che copre la quasi totalità dell’Europa si trova in Germania, precisamente a Mainflingen, a circa mezz’ora da Francoforte, e si chiama “DCF77“. Le altre 3 si trovano in Inghilterra, in America e in Giappone.

In Italia quindi il segnale captato dagli orologi radiocontrollati è quello del sistema di trasmissione DCF77.

La nascita dei primissimi modelli di orologi radiocontrollati ebbe luogo con gli storici display LCD, soppiantati in seguito da meccanismi più moderni al quarzo e analogici.

Come si imposta?

Come impostare un orologio radiocontrollato? Abbiamo già accennato al fatto che il dispositivo, spesso al quarzo, decodifica la stringa di dati in arrivo dalla stazione radio e aggiorna continuamente l’ora esatta (ore e minuti), la data, il relativo giorno della settimana (lunedì, martedì, ecc.), il mese e infine l’anno.

Tu non dovrai far altro che inserire nell’apposito alloggiamento la batteria idonea e aspettare circa 10 minuti in modo che l’orologio si sincronizzi con il segnale. Ecco che di lì a poco il dispositivo mostrerà l’ora esatta. Sarà tuo compito ovviamente cambiare la batteria periodicamente, in genere ogni 2 anni circa.

Alcuni orologi radiocontrollati permettono anche l’impostazione manuale: in quel caso possono essere regolati facilmente anche in condizioni di scarsa ricezione del segnale.

Vantaggi dell’orologio radiocontrollato

Il vantaggio principale di questi orologi è che, una volta impostati, non devi modificare l’orario neanche nei giorni in cui si passa all’ora solare o a quella legale poiché, essendo connessi a un orologio atomico e alla relativa emittente radio, si aggiorneranno in modo automatico ogni qualvolta ve ne sia bisogno.

Altro grande vantaggio è la precisione dell’orario registrato, al millesimo di secondo, dovuta appunto all’interazione continua con un orologio atomico assolutamente attendibile e puntuale.

Possibili difficoltà nella ricezione

Unico neo è rappresentato dalle eventuali difficoltà di ricezione date dal fatto che il segnale radio, proveniente nel caso dell’Italia dalla Germania, potrebbe non arrivare forte e chiaro a destinazione.

Ad esempio l’emittente di Francoforte in media trasmette a circa 1500 Km con facilità, arrivando a coprire anche distanze di 2000 Km, se non sono presenti ostacoli importanti.

Ecco che quindi il Nord del nostro Paese è sicuramente ben servito, mentre chi abita al Sud potrebbe riscontrare dei problemi, in special modo se ci si trova all’interno di strutture che abbiano pareti molto spesse, speciali tipologie di finestre costruite con una struttura robusta e con vetro isolante e metallizzato, specifiche varianti di carta da parati o che presentino uno scheletro in cemento armato.

Gli apparecchi radiocontrollati che mostrano anche un sistema di regolazione manuale possono in questi casi essere regolati senza tener conto del segnale radio e del relativo orario proveniente dall’orologio atomico.

Orologio Digitale da Parete Radiocontrollato Trevi OM 3528 D

Orologio Digitale da Parete Radiocontrollato Trevi OM 3528 D
Con il suo ampio display LCD da 337×122 millimetri questo orologio da parete ti assicura una visione ottimale dell’ora anche da lontano e da angolazioni differenti.

Puoi appenderlo al muro oppure appoggiarlo su un tavolo o un mobile, grazie al piedino richiudibile.

Grazie al suo design elegante e moderno, puoi usare l’orologio digitale radiocontrollato OM 3528 D sia in casa sia in ufficio, apprezzandone al meglio le sue caratteristiche:

  • Visualizzazione diretta di ora/calendario/temperatura interna, esterna
  • Orologio radiocontrollato 12/24 h
  • Sveglia con suoneria programmabile
  • Calendario multilingue (tedesco, inglese, italiano, francese, olandese, spagnolo, danese, russo)
  • Sensore senza fili per rilevazione della temperatura esterna
  • Calendario / mese / giorno
  • Termometro °C / °F digitale

Acquista qui l’orologio radiocontrollato OM 3528 D


3 commenti su “Orologi da parete digitali radiocontrollati: come funzionano

  • Giuseppe Grifa scrive:

    ho un orologio AMS che evidentemente non riesce a captare il segnale in quanto non ha corretto l’ora ne stanotte alle due e neanche in tutta la giornata di oggi, pur avendo tolto le batterie per un minuto ma finora non è successo niente.
    Mi date qualche suggerimento, cosa devo fare?
    grazie

    Rispondi
  • Alberto scrive:

    Ho acquistato una orologio sveglia digitale radiocontrollata negli Stati Uniti e la funzionava. Qui in Italia ovviamente, vista la distanza, non riesce a captare il segnale radio percui funziona normale.
    Vorrei sapere se è possibile fare un settaggio interno per farla captare a segnale radio DCF-77 di Francoforte.
    Se possibile ti do poi le info che mi chiedi.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>